FESTA DELLA VITA CONSACRATA

religiose

Quaranta giorni dopo Natale la Chiesa, di nuovo in festa, ha ricordato giovedì 2 febbraio il giorno in cui Maria e Giuseppe presentarono Gesù al tempio, dove fu riconosciuto e accolto dal vecchio Simeone e dalla profetessa Anna.
In quella che la tradizione popolare chiama festa della Candelora, si celebra anche la Giornata mondiale della Vita consacrata: i religiosi e le religiose della nostra diocesi si sono ritrovati nel tardo pomeriggio presso la chiesa parrocchiale dei Sabbioni, per la benedizione delle candele e la santa Messa. In attesa del vescovo eletto Daniele – che ha inviato un messaggio di saluto e di ricordo nella preghiera – l’Eucaristia è stata presieduta dall’offanenghese monsignor Carlo Ghidelli, arcivescovo emerito di Lanciano-Ortona. Il vescovo, nell’omelia, si è soffermato sul gesto dell’essere presentati: segno di una cura e di un affetto da parte di Dio e della Chiesa (dimensione offertoriale della vita), ha poi proseguito sottolineando la consacrazione: consacrati mediante Cristo in Dio e infine la dimensione missionaria.
Al termine della Messa, la consegna di un dono a tre suore che festeggiano anniversari significativi della loro vita religiosa: suor Domenica e suor Elisabetta – entrambe dell’Istituto Buon Pastore – ricordano il 60°, mentre suor Maria Rita delle Apostole del Sacro Cuore di Gesù (presenti al santuario della Pallavicina a Izano) ricorda il 50°.

http://www.ilnuovotorrazzo.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...